AVVISO IMPORTANTE

febbraio 11, 2012

Con decreto dell’11 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie Generale, n. 11 del 14 gennaio 2012, l’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente è stato assoggettato alla liquidazione coatta amministrativa.
In data 21 dicembre 2011 il Direttore della Sezione Emilia-Romagna ha ricevuto una lettera dal Commissario liquidatore in cui si comunica la chiusura della sezione stessa.

Per ogni questione di carattere amministrativo concernente l’Istituto (compresa la sua ex-sezione Emilia-Romagna) bisogna far riferimento agli Uffici competenti presso lo stesso IsIAO nella sede centrale di Roma.

SOSTIENI L’IsIAO!
FIRMA LA LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA GIORGIO NAPOLITANO

SUPPORT IsIAO!
SIGN THE OPEN LETTER TO THE PRESIDENT OF THE ITALIAN REPUBLIC GIORGIO NAPOLITANO

Annunci

Childbirth and Women’s Health in Pre-Modern Societies, 4-5 novembre, Heidelberg

novembre 4, 2011

Il 4-5 novembre 2011 si terrà, presso l’Università di Heidelberg, il convegno “Childbirth and Women’s Health in Pre-Modern Societies”. Nel corso del convegno il dott. Paolo Delaini presenterà il film “Legami e riti” sulla Maternità nella Valle dello Yaghnob, realizzato nel corso della Missione IsIAO in Tajikistan.

Programma del Convegno.


The Yaghnobs. Images of a people between tradition and modernity

agosto 30, 2011

In occasione della 7th European Conference of Iranian Studies che si terrà a Cracovia dal 7 al 12 settembre, verrà presentata una esposizione fotografica, a cura di Paolo Delaini, dedicata alla Missione IsIAO in Tajikistan, Valle dello Yaghnob, diretta dal Prof. Antonio Panaino dell’Università di Bologna, Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali e intitolata: The Yaghnobs. Images of a People between Tradition and Modernity.

http://www.filg.uj.edu.pl/ecis7/aprogramme.html

 


Festività natalizie e nuovo anno

dicembre 22, 2009


Il contributo della documentazione elamita allo studio della storia religiosa del mondo iranico

ottobre 22, 2009

Università di Bologna, all’interno del corso di Storia religiosa del mondo iranico (prof. A. Panaino) si terrà il seguente seminario:

Il contributo della documentazione elamita allo studio della storia religiosa del mondo iranico

Il seminario è tenuto dal dott. Gian Pietro Basello (Università di Bologna, Università “l’Orientale” di Napoli).
MARTEDì 3 E 10 NOVEMBRE 2009
ORE 14.00-16,30
AULA XI, VIA ZAMBONI 38


Conoscere l’Iran: fasti di Persia o asse del male?

agosto 24, 2009

I lunedì della pace.
Corsi di formazione per operatori di pace

sede di svolgimento Aula Ghershevitch, via Oberdan, 1, Ravenna

SEMINARIO ARCIVESCOVILE, RAVENNA
LUNEDì 28 SETTEMBRE 2009, dalle ore 14 alle ore 18.30

Conoscere l’Iran: fasti di Persia o asse del male?


Fabio Betti
, Università di Milano
Mirabilia persica recepta. Circolazione illecita ed acquisizione di Beni Archeologici

Daniele Guizzo, Università di Bologna, Università “Ca’ Foscari” Venezia
Considerazioni inattuali sulla politica iraniana: continuità centenarie e possibili evoluzioni future.

Andrea Gariboldi, Università di Bologna
L’Iran nella Seconda Guerra Mondiale

Gian Pietro Basello, Università di Bologna, Università di Napoli “l’Orientale”
Percezioni d’Iran nei media e nelle pubblicazioni in lingua italiana

Andrea Piras, Università di Bologna
Bardi, poeti e cantastorie: la narrazione per immagini nella cultura iraniana di oggi e di ieri

Stefano Buscherini, Università di Bologna
L’Iran ed il nucleare: l’arricchimento dell’Uranio

Ilaria Rega e Chiara Immordino, Economiste
Profili economici dell’Iran tra tradizione e modernità

DSCN5687

DSCN5695

DSCN5697

DSCN5698

DSCN5701

DSCN5690


The Melammu Project

marzo 25, 2007

The Intellectual Heritage of Assyria and Babylonia in East and West

The Assyrian and Babylonian Intellectual Heritage Project (Melammu) investigates the continuity, transformation and diffusion of Mesopotamian culture throughout the ancient world from the second millennium BC until Islamic times. A central objective of the project is to create an electronic database collecting the relevant textual, art-historical, archaeological, ethnographic and linguistic evidence and making it easily accessible on the Internet. In addition, the project organizes annual symposia focusing on different aspects of cultural continuity and evolution in the ancient world.

This is the website of the Melammu Project. It features information about its symposia and proceedings, the Melammu Database and bibliographies of Melammu-related themes:
http://www.aakkl.helsinki.fi/melammu/home

ormelammulogo


The Name and Logo of Melammu
by Simo Parpola

The name Melammu and its logo were chosen to illustrate essential aspects of the cross-cultural processes that the Project investigates. The word melammu, which means “divine radiance, splendour, nimbus, aura,” is an Akkadian loanword from Sumerian. It thus concretely attests to the transfer and continuity of a centrally important doctrinal concept from an ideological system to a later one. In Mesopotamia alone, this concept has a documented continuity of over 4500 years, from the earliest cuneiform religious and historical documents (ca. 2600 BC) till the present day. The iconography of the concept has gone a long way from the radiance surrounding Mesopotamian gods to the halos surrounding the heads of Byzantine angels and saints and the loops hovering over the heads of Christian angels, but the concept itself has survived amazingly well and spread far beyond its original home.